Una rapina al mese…

rapina1Un’altra rapina in farmacia, e siamo ormai una al mese circa.

La farmacia è l’ultimo modello di Bancomat con anche alcuni preziosi vantaggi: è senza PIN ed è ben distribuito sul territorio. Comodissimo non devi ricordare nulla, sono già i farmacisti che se ne ricordano!
Ogni giorno nuove complicazioni: una novità burocratica a cui sottostare, una nuova normativa da applicare, una nuova sanzione da evitare…
E poi ecco la quotidianità, mentre siamo in casa nostra, nella farmacia, entra gente sconosciuta che ci intima di consegnare la cassa e se ne va indisturbata. Tutto qui.
Avete presente l’espressione “essere cornuti e mazziati ”? Questo rende l’idea di come mi sento io!
Vorrei non scadere nella polemica fine a se stessa, ma a volte desidererei solamente che accadesse tutto questo a chi continua dire che si sta facendo di tutto per risolvere il problema…
Non ci sono più soldi nemmeno per la polizia municipale è la risposta ricorrente, però concedetemi una semplificazione…il vecchio sano e buon senso pratico dove è finito? Quello delle “rezdore” (la donna che gestisce la casa), quello che tagliando qua, arrangiandosi là, rinunciando a qualcosina ha sempre messo il cibo nei piatti di tutti!
Mi sbaglierò di certo ma secondo me una gestione oculata da parte delle amministrazioni e il taglio agli sprechi farebbero si che apparissero le risorse per i servizi ai cittadini…come il pane in tavola tutti i giorni!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *